Category Archives: Comunicati

2006 – 2016 #IoNonDimentico

Questo 2016 volge al termine e come ogni fine anno è tempo di tirare le somme e per noi anche di ringraziare e restituire, seppur in minima parte, l’esperienza di un anno di iniziative dedicate a Renato e non solo… per noi, dedicato a tutt* coloro che resistono al fascismo, al razzismo, al sessismo e alla repressione, ovunque.

Un anno intenso quello della campagna #ionondimentico, fatto di tante iniziative, riunioni ed assemblee, mobilitazioni e incontri.
Un anno di musica, parole, immagini, disegni, lacrime e sorrisi. Ma anche di rabbia: dopo la morte di Renato, Dax, Carlo, Nicola, Abba, Carlos, Clement e tanti altri in questi anni, nonostante il forte impegno antifascista dei compagni e delle compagne, di giovani e meno giovani, prosegue l’avanzata delle destre, del razzismo, dell’intolleranza nelle periferie delle nostre città. Le aggressioni continuano, come quella, tragica, contro Emmanuel a Fermo, e come tante altre negli ultimi mesi. Si continuano a costruire muri per respingere chi fugge dalla guerra e dalla fame e a fomentare la guerra tra poveri.

Eppure, dopo mesi d’iniziative in lungo e in largo per l’Italia e di presentazioni del fumetto Prossima Fermata (quasi 30, in meno di 6 mesi) ci accorgiamo che sono tanti i territori che resistono! Realtà molto diverse fra loro dove abbiamo incontrato persone che forse, senza il pretesto del fumetto, non avremmo mai avuto la fortuna d’incontrare.
A tutti, quindi, un grazie per averci permesso di vivere importanti momenti di discussione, confronto e crescita, nella ricerca di un nuovo e attuale concetto di antifascismo, così necessario oggi.

Nel 2017 questi incontri proseguiranno, durante le presentazioni già in cantiere e in quelle che verranno e per cui ci mettiamo a disposizione. Sperando che le possibilità si moltiplichino perché un intervento culturale e sociale convintamente antifascista, antirazzista e antisessista non solo è importante ma è necessario nel nostro paese.

Non abbiamo ricette in tasca o cattedre su cui salire, ma la grande responsabilità di raccontare la storia di Renato, la storia di uno di noi la cui vita è stata spezzata dalla banalità del male che ha armato le mani di due giovani fascistelli di periferia.

E, ancora, ringraziamo tutte le persone che hanno reso possibili le tante e diverse iniziative di quest’anno. Stefania, sempre presente, sempre al nostro fianco, una leonessa dal palco del 25 aprile a Roma quando ricorda i partigiani di ieri e gli antifascisti di oggi. Coloro che hanno realizzato tutti i progetti che restano per non dimenticare: il fumetto Prossima Fermata, la compilation Renoize – 3 cd dimusica e parole dedicate a Renato-, il video documentario su Renato e questi 10 anni, e infine, le 4 giornate di Renoize 2016.
E, ovviamente, tutt* coloro che queste iniziative le hanno attraversate e vissute fino all’ultima emozione. Tutti quei visi, quei sorrisi, quegli occhi lucidi, quegli abbracci forti e decisi che abbiamo incrociato scambiato condiviso.

Questo 2016 finisce, ma non finisce la nostra passione, la nostra volontà di non dimenticare, la nostra determinazione a non fare mai un passo indietro contro il fascismo. Inizia anzi un nuovo anno in cui tante iniziative sono già in cantiere e tante altre da costruire!
Perché come abbiamo già scritto citando Umberto Eco:
Il fascismo eterno può ancora tornare sotto le spoglie più innocenti. Il nostro dovere è di smascherarlo e di puntare l’indice su ognuna delle sue nuove forme, ogni giorno, in ogni parte del mondo. Libertà e liberazione sono un compito che non finisce maiChe sia questo il nostro motto: Non dimenticate!”

I compagni e le compagne di Renato

Comitato Madri per Roma Città Aperta

Kairos-moti contemporanei

Comunicato Renoize 2016

27 agosto 2006
27 agosto 2016 -1-2-3 settembre 2016
#Ionondimentico Renato Biagetti

10 anni di memoria lotte antifascismo

Sono passati 10 anni da quando sulla spiaggia di Focene, estrema periferia di Roma, Renato Biagetti, giovane ingegnere di 26 anni, veniva ucciso con nove coltellate all’uscita di una dance hall reggae da due giovani neofascisti della zona. Ucciso solo perché diverso, solo perché una zecca, solo perché estraneo a quel quartiere.

In questi 10 anni la storia di Renato si è intrecciata con tante altre storie, nelle piazze e per le strade, in tantissime iniziative. Non abbiamo mai smesso di raccontare la verità su quella notte, di chiamare le cose col proprio nome, di denunciare le responsabilità politiche di coloro che con i loro messaggi di odio e intolleranza hanno armato le mani di quei due giovani fascisti di periferia ieri, ma purtroppo ancora oggi, come ci dimostra la storia di Emmanuel a Fermo solo per citare l’ultimo grave episodio.

Questo decennale si affaccia in un clima generale di un nuovo fascismo sempre meno strisciante, fatto, come sempre, di odio razzista e di un potere che assume forme sempre più violente nei confronti delle popolazioni,
e proprio per questo abbiamo deciso di dare vita ad un percorso lungo un anno, attraverso la campagna “Contro ogni fascismo #ionondimentico”, fatta di iniziative e mobilitazioni in cui si sono incrociate lotte, territori e percorsi.

Abbiamo girato e continueremo a girare l’Italia per presentare il fumetto Prossima Fermata. Una storia per Renato scritto da Zerocalcare ed ErrePush.

Ma ora il 27 agosto si avvicina e come compagne e compagni di Renato, come Comitato di Madri per Roma Città Aperta vogliamo invitare tutte e tutti ad essere a Roma nella settimana dal 27 agosto al 3 settembre, in cui ricorderemo Renato a 10 anni dal suo omicidio.

Il 27 agosto come ogni anno saremo nuovamente a Focene per ricordare Renato lì dove venne ucciso in quell’alba di fine estate, lo faremo attraverso lo sport antisessista e antirazzista con musica e parole per non dimenticare.
Dal primo al 3 settembre invece lo ricordaremo in diverse iniziative, per raccontare cosa vuol dire oggi per chi scappa dalla fame e dalle guerre resistere contro confini e razzismo, cosa significa resistere alle politiche di austerity nelle città sui posti di lavoro nelle scuole e nelle università, cosa significa lottare contro sfratti e sgomberi e contro chi devasta i nostri territori, insomma cosa significa, come abbiamo gridato in piazza il 25 aprile essere antifascisti oggi! Per questo il 2 settembre saremo in piazza Sauli a Garbatella per gli spettacoli del cabaret antifascista e antirazzista, mentre il 1 settembre ad Acrobax e il 3 settembre come ogni anno a Parco Schuster dalle 17 in poi, per una due giorni di musica parole immagini cultura e politica, Renoize 2016!

Ancora una volta, contro ogni fascismo per non dimenticare mai

RenoizE 2006 ★ 2016 #ionondimentico

27 agosto 2006 – 27 agosto 2016 // 1 // 2 // 3 settembre 2016
#Ionondimentico Renato Biagetti

10 anni di * MEMORIA * LOTTE * ANTIFASCISMO *

Sono passati 10 anni da quando sulla spiaggia di Focene, estrema periferia di Roma, Renato Biagetti, giovane ingegnere di 26 anni, veniva ucciso con nove coltellate all’uscita di una dance hall reggae da due giovani neofascisti della zona. Ucciso solo perché diverso, solo perché una zecca, solo perché estraneo a quel quartiere.
In questi 10 anni la storia di Renato si è intrecciata con tante altre storie, nelle piazze e per le strade, in tantissime iniziative. Non abbiamo mai smesso di raccontare la verità su quella notte, di chiamare le cose col proprio nome, di denunciare le responsabilità politiche di coloro che con i loro messaggi di odio e intolleranza hanno armato le mani di quei due giovani fascisti di periferia. È successo ieri, dieci anni fa, ma purtroppo succede ancora oggi, come ci dimostra la storia di Emmanuel a Fermo solo per citare l’ultimo grave episodio.

————————————————————————————-

★ 27 AGOSTO // FOCENE ★
★ 1 SETTEMBRE // GARBATELLA ★
★ 2 SETTEMBRE // ACROBAX ★
★ 3 SETTEMBRE // PARCO SCHUSTER ★

————————————————————————————-

In questo decennale abbiamo deciso di dare vita ad un percorso lungo un anno, attraverso la campagna “Contro ogni fascismo #ionondimentico”, fatta di iniziative e mobilitazioni in cui si sono incrociate lotte, territori e percorsi. Abbiamo girato e continueremo a girare l’Italia per presentare il fumetto Prossima Fermata. Una storia per Renato scritto da Zerocalcare ed ErrePush ma ora il 27 agosto si avvicina e come compagne e compagni di Renato, come Comitato di Madri per Roma Città Aperta vogliamo invitare tutte e tutti ad essere a Roma nella settimana dal 27 agosto al 3 settembre, in cui ricorderemo Renato a 10 anni dal suo omicidio.

Il 27 agosto come ogni anno saremo nuovamente a Focene per ricordare Renato lì dove venne ucciso in quell’alba di fine estate, lo faremo attraverso lo sport antisessista e antirazzista con musica e parole per non dimenticare.
Dal primo al 3 settembre poi lo ricordaremo in diverse iniziative, per raccontare cosa vuol dire oggi per chi scappa dalla fame e dalle guerre resistere contro confini e razzismo, cosa significa resistere alle politiche di austerity nelle città sui posti di lavoro nelle scuole e nelle università, cosa significa lottare contro sfratti e sgomberi e contro chi devasta i nostri territori, insomma cosa significa come abbiamo gridato in piazza il 25 aprile essere antifascisti oggi! Per questo il primo settembre saremo in piazza Sauli a Garbatella per gli spettacoli del cabaret antifascista e antirazzista, e il 2 settembre ad Acrobax e il 3 settembre come ogni anno a Parco Schuster dalle 17 in poi per una due giorni di musica parole immagini cultura e politica, Renoize 2016!

ANCORA UNA VOLTA CONTRO OGNI FASCISMO PER NON DIMENTICARE MAI

#conRabbiaEconAmore

Martedi 19 luglio ore 18 @loa Acrobax Assemblea cittadina per la costruzione di Renoize 2016

27 agosto 2006
27 agosto – 2 e 3 settembre 2016

10 anni per non dimenticare

Martedi 19 luglio ore 18 @loa Acrobax
Assemblea cittadina per la costruzione di Renoize 2016

“Chi non dimentica continua a lottare”, abbiamo scritto nel fumetto “Prossima Fermata” dedicato a Renato da Zerocalcare ed Erre Push, una delle tante iniziative di questo decennale. Per questo, insieme a tutte le compagne e i compagni con cui abbiamo animato la campagna‪#‎ionondimentico‬, anche quest’anno abbiamo pensato che uno dei modi migliori per ricordare Renato fosse nelle lotte quotidiane, nelle manifestazioni antifasciste e antirazziste, ma non solo. Abbiamo provato a sperimentare nuovi linguaggi e ad intrecciare altre storie. Oggi come 10 anni fa è necessario raccontare la verità: di fascismo e di razzismo si muore ancora. È accaduto a Fermo nei giorni scorsi. Le responsabilità sono chiare, sia di quei politici che incitano all’odio contro il diverso, sia di chi fa sua questa retorica e ne fa pratica politica fatta di insulti ed aggressioni che, a volte, possono portare anche alla morte. È per questo che non dobbiamo dimenticare! È per questo che dobbiamo continuare a raccontare!
Oggi, come 10 anni fa e come in tutti questi anni, vogliamo ricordare Renato anche attraverso la musica in tutte le sue espressioni, perché veicolo di messaggi di vita, di lotta, di resistenza.
Per questo invitiamo tutte e tutti martedì 19 luglio alle ore 18 ad Acrobax per organizzare insieme la settimana di iniziative dal 27 agosto a Focene, dove Renato fu ucciso per mano fascista, al 2 settembre ad Acrobax, fino al 3 settembre a Parco Schuster. Renoize è da sempre un momento collettivo a partire dal ricordo di Renato ed oggi più che mai deve produrre un processo di rilancio di contenuti e pratiche dell’antifascismo romano, e non, che appartengano a tutt*.

Contro ogni fascismo
#ionondimentico Renato Biagetti

Appello nazionale per il decennale di Renato, chi non dimentica continua a lottare!

#Ionondimentico Renato Biagetti 10 anni di memoria lotte antifascismo
A Sono passati 10 anni da quando sulla spiaggia di Focene, nella periferia di Roma, Renato Biagetti, ingegnere di 26 anni, veniva ucciso con nove coltellate all’uscita di una dance hall reggae da due giovani neofascisti della zona. Ucciso solo perché diverso, solo perché una “zecca”, solo perché estraneo a quel quartiere. Per ricordare Renato, in occasione di questo decennale abbiamo voluto dare vita ad un percorso lungo un anno fatto di iniziative e mobilitazioni in cui incrociare lotte e territori, e poi a tornare tutte e tutti insieme a Focene il prossimo 27 agosto e, a settembre, al Parco Schuster, con Renoize 2016, una due giorni di musica cultura e politica.
Abbiamo dato vita alla campagna “Contro ogni fascismo io non dimentico Renato Biagetti”, che ci ha visto presenti e partecipi di iniziative e mobilitazioni non solo a Roma ma in altre città come Firenze e Milano. Un anno dopo l’omicidio di Renato, Zerocalcare ed Erre Push disegnarono un fumetto dal titolo “La politica non c’entra” in cui si narrava una storia simile a quella di Renato, la storia delle numerose aggressioni fuori le scuole, gli spazi sociali e nelle strade della città, la storia di come le istituzioni hanno attuato una strategia di nascondere tutto sotto il tappeto dell’equidistanza e del rituale delle risse tra balordi. A dieci anni di distanza , per il decennale, Zerocalcare ed Erre Push, nuovamente, hanno prestato la loro arte per raccontare, stavolta, cosa accade oggi in questa città e in questo paese e della pericolosa deriva a destra fascista e razzista che la società intera sembra aver imboccato.
Un attualissimo viaggio a ritroso nel tempo per raccontare la storia di Renato e di chi in questi dieci anni non ha mai smesso di portarla ovunque, nelle scuole e nelle strade, incrociandola a tante altre. Parte importante di questa campagna è dunque questo fumetto e tutti i contenuti che si trovano al suo interno: storie, parole, immagini per raccontare Renato, i suoi sogni e insieme a questi la nostra storia, la storia di chi non vuole dimenticare e vuole continuare a lottare. Storie, parole e immagini che vogliono invitare a riflettere di cosa voglia dire essere antifascisti oggi. Le compagne e i compagni di Renato, il Comitato di Madri per Roma Città Aperta sono a disposizione di tutte le realtà sociali e di movimento, di piccoli e grandi collettivi, di ogni forma di lotta e di resistenza nel paese per organizzare presentazioni, dibattiti, momenti di confronto, durante tutta l’estate e l’autunno che verrà.
Questo appello vuole essere anche l’occasione di invitarvi tutte e tutti a Roma nella settimana dal 27 agosto al 3 settembre in cui ricorderemo Renato a dieci anni dal suo omicidio.
Contro ogni fascismo per non dimenticare mai 

Sabato 21 maggio ore 9 Piazza dell’Esquilino CASAPOUND NOT WELCOME

Venerdì 13 maggio alla Sapienza in un’assemblea partecipata e ricca di interventi è emersa con convinzione l’intenzione di opporsi allo svolgimento della manifestazione del 21 maggio indetta da casapound. Una manifestazione chiaramente razzista che inneggia alla difesa dell’Italia e che provocatoriamente dovrebbe partire da piazza Vittorio il cuore pulsante e multiculturale di questa città. Durante l’assemblea unanime si è sollevata l’indignazione per l’operato di casapound in questa città che soffia sul fuoco della crisi seminando parole d’odio e intolleranza all’interno della campagna elettorale più assurda degli ultimi anni. Unanime la volontà di attivarsi per fare in modo che questa manifestazione non venga autorizzata perché i fascisti di ieri di oggi e di domani non trovino nessuna agibilità!

Continue reading Sabato 21 maggio ore 9 Piazza dell’Esquilino CASAPOUND NOT WELCOME

Verso il 25 aprile delle Resistenze #IoNonDimentico

bannerprova

Il 7 aprile si è tenuta presso l’aula “Amaldi” della Facoltà di Fisica all’Università “La Sapienza” un’assemblea pubblica in vista della Festa della Liberazione dal nazifascismo del prossimo 25 Aprile.

Dall’assemblea, durante la quale si sono susseguiti molti interventi, è emersa in forma corale la volontà di organizzare un corteo cittadino, da tenere il 25 Aprile sull’ormai storico percorso Colosseo/Porta San Paolo. Continue reading Verso il 25 aprile delle Resistenze #IoNonDimentico

Giov 7 Apr // Assemblea cittadina #Ionondimentico il 25 Aprile // La sapienza

cropped-bannerprova.png

Io non dimentico il 25 aprile
Assemblea cittadina
Giovedì 7 aprile ore 17 Aula Amaldi Facoltà di Fisica La Sapienza

Nel decimo anniversario dell’uccisione di Renato Biagetti per mano fascista, all’interno della campagna “CONTRO OGNI FASCISMO IO NON DIMENTICO RENATO BIAGETTI, abbiamo discusso dell’opportunità, di costruire una mobilitazione cittadina di movimento e indipendente per il prossimo 25 aprile.
L’invito a tutti i movimenti, i collettivi e le associazioni è di discuterne insieme il prossimo 7 aprile ragionando tutte e tutti insieme sulla costruzione di una mobilitazione che ci veda scendere di nuovo in piazza a livello cittadino, ricordando i partigiani di ieri e dando voce agli antifascisti di oggi, che resistono alle aggressioni dei gruppi neofascisti e alle politiche liberticide dello stato, sui posti di lavoro, nelle occupazioni, nelle scuole e nelle università contro le politiche di austerity, in difesa dei beni comuni , che lottano ogni giorno per l’accoglienza di chi scappa da guerre e povertà, per i diritti di tutte e tutti senza guardare al passaporto o all’orientamento sessuale, per una moratoria immediata contro sfratti e sgomberi. Continue reading Giov 7 Apr // Assemblea cittadina #Ionondimentico il 25 Aprile // La sapienza

BRESCIA: RESPINTA AGGRESSIONE FASCISTA AL CIRCOLO DI RADIO ONDA D’URTO IN VIA BATTAGLIE.

bresciaBRESCIA, SABATO 12 MARZO 2016.

Nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 marzo 2016, dopo le 01.00, un gruppo di circa 20 fascisti ha tentato di aggredire le frequentatrici e i frequentatori del Circolo di Radio Onda d’Urto in via Battaglie 29/a, nel quartiere del Carmine, a Brescia.

Hanno trovato però l’immediata reazione di circa 20 avventori, presenti a una serata promossa all’interno delle iniziative antifasciste “Carmine Resistente”, nello specifico organizzata, in questo caso, dalla RASH Brescia (movimento internazionale che unisce gli skinhead comunisti e anarchici). Continue reading BRESCIA: RESPINTA AGGRESSIONE FASCISTA AL CIRCOLO DI RADIO ONDA D’URTO IN VIA BATTAGLIE.